Scioperi nazionali in Wind 3

sciopero nazionale wind 3

Per la seconda volta dopo la fusione in un’unico operatore, le lavoratrici e i lavoratori di Wind 3 sono chiamati allo sciopero, e all’astensione per 30 giorni da straordinari, reperibilità e lavori programmati.

Lo stato di agitazione è causato dalle dichiarazioni aziendali, che nell’incontro del 13 marzo ha annunciato

  • la cessione dei data center, con circa 100 lavoratori
  • la creazione di una società di gestione delle torri di trasmissione della telefonia mobile, con altri 100 lavoratori, e sua possibile futura cessione

e soprattutto

  • l’accentramento a Milano della direzione Finanza, con il trasferimento coatto di centinaia di lavoratrici e lavoratori, in gran parte donne con famiglia a Roma e nel centro sud

Correlati

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.