Una piccola riflessione sulle parole di Papa Francesco sul lavoro

papa francesco

Al termine dell’udienza generale del 15 marzo Papa Francesco ha rivolto i consueti saluti ai gruppi organizzati di partecipanti. Fra questi a un gruppo di lavoratori di Sky, la cui vertenza contro il ridimensionamento della sede di Roma e la chiusura della parte relativa alle news ha avuto una grande copertura mediatica, visto che si tratta di giornalisti radiotelevisivi.

riflessione papa Francesco sul lavoro

Leggendo le sue parole, che riporto di seguito, mi è venuta spontanea una picola riflessione su un passaggio che mi è parso importante, e non sottolineato da nessuno:

“Il lavoro ci dà dignità, e i responsabili dei popoli, i governanti hanno l’obbligo di fare di tutto perché ogni uomo e ogni donna possano lavorare e così avere la fronte alta, guardare in faccia gli altri, con dignità. Chi, per manovre economiche, per fare negoziati non del tutto chiari, chiude fabbriche, chiude imprese lavorative e toglie il lavoro agli uomini, compie un peccato gravissimo”.

Questo passaggio mi ha fatto riflettere sul ruolo delle organizzaizoni sindacali, che dovrebbero sempre difendere la dignità del lavoro, la dignità di chi lavora, e mai pensare di barattarla per scopi diversi, per meschine beghe di bottega, o per interessi inconfessabili. Personalmente vivo il mio impegno sindacale come un servizio verso i miei colleghi, e vedo questo impegno disinteressato anche nelle persone con cui collaboro quotidianamente. Spero che queste parole del Papa siano ascoltate da tutti coloro che fanno sindacato, anche non credenti, ma che hanno a cuore la dignità umana.

Correlati

Leave a Comment